Vini naturali: amici, nemici o montatura? Ne parla Fabio Bartolomei su Catavino

Fabio Bartolomei scrive questo post dopo uno scambio di mail avvenuto con Ryan Opaz, in occasione del Natural Wine Fair tenutosi recentemente a Barcellona.

Fabio Bartolomei affronta in questo post una vasta gamma di argomenti e soprattutto si chiede se sul tema dei vini naturali sia possibile un vero dibattito oppure se le persone coinvolte non siano talvolta così irrigidite sulle loro posizioni da rendere impossibile un vero dialogo.

La prima tesi sostenuta è che i vini naturali saranno sempre una quantità marginale rispetto alla totalità della produzione di vino mondiale, a causa dell’ impossibilità di mettere sul mercato milioni di bottiglie, e mantenere alti gli standard qualitativi delle uve utilizzate. Inoltre la crescente domanda di vini naturali non ha ancora raggiunto il suo punto di equilibrio e sarà interessante seguirne le future evoluzioni.

Interessante inoltre a mio parere anche il concetto di Natural Wine World espresso da Bartolomei, visto come mondo anarchico ed individualista, unito principalmente dalla scelta di intervento minimo in cantina ed uso di uve di qualità.

Lascio a voi la lettura dell’articolo, e mi associo alla conclusione dell’autore, che suggerisce agli appassionati che desiderano approfondire la conoscenza dei vini naturali di assaggiarne molti, scegliendo tra produttori, regioni, vitigni differenti, con la mente aperta alla scoperta.

Cheers!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...