Azienda agricola Castello di Tassarolo

Sono stata di recente a visitare  Castello di Tassarolo, l’azienda agricola di proprietà di Massimiliana Spinola, che mi aveva  invitata a visitarli per vedere l’ultimo acquisto il loro cavallo Titouan.

L’azienda agricola Castello di Tassarolo è certificata in biologico BIOS e in conversione alla biodinamica.

Henry Finzi mi accompagna a vedere il cavallo, orgoglioso del fatto che ora lavorano la vigna con lui; mi spiega che è stato allevato nella Francia dell’Est ed istruito appositamente per il lavoro in vigna; è un animale molto importante in biodinamica, perché  trasmette energia e calore alla terra.  Mi fa poi vedere il dinamizzatore, una botte, il cui contenuto è dinamizzato tramite una sorta di bastone, a mano.

Mi racconta di diversi progetti, a partire dall’espianto dei filari di Sauvignon per lasciare spazio al solo Cortese, vitigno autoctono locale, con il quale si produce il loro Gavi. Lo spazio tra i filari sarà lasciato esclusivamente per il passaggio di Titouan, che sarà il solo ad arare il terreno.

L’obiettivo di Massimiliana ed Henry è limitare l’uso dei macchinari come il trattore, che compattano troppo il terreno, ed evitano  la penetrazione di aria e acqua. Inoltre i macchinari lavorano spesso in profondità, provocando il taglio delle radici avventizie delle varie piante.

Interessante guardare un video che hanno girato per mostrare il lavoro in vigna con Titouan, dove si vede bene la modalità di lavorazione.

Henry mi fa notare che il loro terreno trattiene per circa un 80% i nutrienti  e l’acqua. Si ritengono soddisfatti ma, come sottolinea , la volontà di miglioramento deve esserci in ognuno di noi, spesso lui stesso sbaglia, ma è in seguito a molte prove che si riesce nel tempo a trovare la strada giusta. Il loro obiettivo come azienda in conversione alla biodinamica è quello di raggiungere l’equilibrio delle energie  in azienda.

Ho trovato entusiasmante il progetto di ristrutturazione dell’azienda, dalla cantina stessa, alla nuova parte che accoglierà la costruzione di un forno, dove si produrrà pane per la loro famiglia e quella dei lavoranti con i cereali prodotti appositamente per il consumo interno.

Massimiliana mi parla di diverse cose, mentre sorseggio il loro Gavi frizzante 2010, l’ultimo prodotto dall’azienda. Un vino fresco, immediato e frizzante e soprattutto senza solfiti aggiunti in nessuna fase nella vinificazione!

Una curiosità: il figlio di Massimiliana frequenta la scuola steineriana fondata da Caterina Rossi Cairo all’interno della sua azienda, La Raia, dove i loro figli e altri 13 bambini possono crescere a contatto con la natura, senza l’utilizzo dei videogiochi, né della tv. Come mi spiega Massimiliana in questo modo viene stimolata la loro immaginazione e la loro vita è molto più sana, a contatto con la natura.

Annunci

2 thoughts on “Azienda agricola Castello di Tassarolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...